I Nostri Docenti

La Dott.ssa Marina Stazzi è docente di Alterazioni oculari nella dislessia e disprassia in età evolutiva presso l’associazione Spazialmente (Milano) e Vicardial (Aidee Milano), docente di Posturologia oculare del Master in Scienze osteopatiche pediatriche all’Università Bicocca di Milano, docente in numerosi congressi di ipovisione e riabilitazione visiva, dislessia e visione. Ortottista responsabile del centro di ipovisione, neurovisione e riabilitazione visiva dell’Ospedale di Melegnano (MI) sino al 2017, optometrista e tiflologa,  membro dei comitati scientifici Network VistaFragile e Arisp (Associazione per la ricerca e lo sviluppo della persona) e responsabile del network www.sensibilitachimicamultipla.info.  Si occupa in particolare di riabilitazione delle abilità visive in dislessia, disprassia e ipovisione, trattamento dello strabismo e ambliopia, riabilitazione visiva e posturologia oculare. Rappresenta una delle figure di riferimento nazionale per le anomalie delle abilità visive nella lettoscrittura. Ideatrice del metodo riabilitativo per l’integrazione visiva del sistema magnocellulare nella dislessia e disprassia evolutiva, Metodo AVR Advanced Visual Rehabilitation Metodo Stazzi e della linea di ausili per dislessia, disprassia ed ipovisione www.quadrottierigotti.it.

http://www.marinastazzi.it

La Prof.ssa Annalisa Risoli, medico specialista in medicina fisica e riabilitazione. Svolge attività clinica, di formazione e ricerca in riabilitazione neurologica e neuropsicologica. Si occupa da anni della riabilitazione della disprassia in età evolutiva. È referente regionale AIDEE per la Lombardia. E ideatrice del Metodo SaM e autore di pubblicazioni sul metodo SaM e sulla disprassia in età evolutiva. È docente per la riabilitazione neuropsicologica in Master di secondo livello e coordinatore scientifico del Corso di Alta Formazione sul metodo SaM (Sense and Mind) presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. È professore a contratto del Corso di Laurea di Terapia occupazionale dell’Università degli Studi di Milano.

 

La Dott.ssa Gabriella Glorioso Psicologa e Psicoterapeuta Cognitivo – Comportamentale, è specializzata nella diagnosi e riabilitazione dei Disturbi dell’Apprendimento ed esperta in neuropsicologia, con maturata esperienza di costruzione e ideazione di percorsi sul metodo di studio, sull’educazione emotiva e di percorsi di Parent Training per sostegno alla genitorialità. Iscritta all’Albo degli Psicologi della Lombardia N. 03/12708. Da ottobre 2011 sono Consulente per la UONPIA (Unità Operativa di Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza) dell’ ASST Melegnano e Martesana – nell’ambito del Progetto “Promuovere nuove strategie di presa in carico con adolescenti e preadolescenti con Disturbi di Apprendimento”, all’interno del quale mi occupo di percorsi di valutazione diagnostica di Disturbi dell’Apprendimento e ADHD, conduzione di gruppi di preadolescenti con DA per training abilitativo con tecnologie informatiche avanzate, facilitazione allo studio e di sostegno psicologico per problematiche emotive associate al disturbo, percorsi di sostegno psicologico e interventi educativo – formativi a gruppi di genitori e insegnanti. Libero professionista presso il Centro di Psicologia di Cernusco Sul Naviglio (MI). Collaboratrice presso la Cooperativa Progettazione di Bergamo.

 

La Dott.ssa Consuelo Parini, neuropsicomotrista  ed educatrice, applicatrice metodo Feuerstein, formazione in tecnico dell’analisi comportamentale applicata per il trattamento dei disturbi dello sviluppo, abilitazione al programma di comunicazione gestuale per bambini baby-signs, trainer RAV 1° livello, referente del settore psicomotorio dell’associazione ARISP (Associazione per la ricerca e lo sviluppo della persona).  Dal 2011 dipendente presso Istituto Sacra Famiglia, dove si occupa di valutazione funzionale e trattamento riabilitativo neuropsicomotorio di minori con diagnosi di disprassia, ritardo psicomotorio, ADHD, disabilità intellettiva, deficit visuo-cognitivi, sindromi genetiche, autismo. Collabora con un’equipe multidisciplinare per la diagnosi e trattamento di quadri di disprassia, ADHD, disturbi dell’apprendimento e ritardo psicomotorio. Si occupa della progettazione di interventi preventivi delle difficoltà grafomotorie nelle scuole d’infanzia e di corsi sullo sviluppo psicomotorio del bambino nei primi anni di vita per genitori ed insegnanti.

 

L’istruttore di Orientamento e mobilità per Disabili visivi, Letizia Grassi, operatore tiflologico (inserito nei rispettivi Albi professionali dell’I.R.I.F.O.R, Istituto per la Ricerca, la Formazione e la Riabilitazione per la disabilità visiva ed Operatore di Stimolazione Basale per persone con pluridisabilità). Svolge la sua professione autonomamente e in collaborazione con l’Istituto Davide Chiossone di Genova, le sedi provinciali dell’Unione Italiana dei Ciechi di Milano e Cagliari, l’Associazione Nazionale Subvedenti, l’Associazione Genitori Ragazzi Non Vedenti e Ipovedenti di Milano. Dalla sua esperienza sono nati i progetti: Io non viaggio accompagnato, Questa casa non è un albergo, Io ci provo da solo: l’autonomia in vacanza, Orientami in cucina, Orientarsi in bellezza, Eppur mi muovo, Orme orienteering sensoriale.

 

L’istruttore di Orientamento e mobilità per Disabili visivi, Leonardo Manselli, educatore tiflologico (inserito nell’Albo professionalo dell’I.R.I.F.O.R, Istituto per la Ricerca, la Formazione e la Riabilitazione per la disabilità visiva) laureato in Filosofia presso l’Università degli Studi di Milano. Svolge la sua professione autonomamente e in collaborazione con l’Istituto Davide Chiossone di Genova, le sedi provinciali dell’Unione Italiana dei Ciechi di Milano , Varese e Cagliari, la cooperativa L’Impronta di Milano, l’Associazione Genitori Ragazzi Non Vedenti e Ipovedenti di Milano. Dalla sua esperienza sono nati i progetti: Io non viaggio accompagnato, Questa casa non è un albergo, Io ci provo da solo: l’autonomia in vacanza, Orientami in cucina, Orientarsi in bellezza, Eppur mi muovo, Orme orienteering sensoriale.

 

Armando Rovi è insegnante di musica che, dopo aver conseguito il Diploma di Conservatorio di Musica e
l’abilitazione all’insegnamento di Educazione Musicale e aver svolto attività concertistica, ha approfondito
la propria preparazione sui metodi educativi per i bambini ciechi ed in musicoterapia conseguendo il  Diploma di Animatore Musicoterapista e la Laurea in Discipline Psicosociali. Si occupa da diversi anni della formazione musicale di bambini e ragazzi ipovedenti e ciechi e ha ideato un metodo, sulla base della propria esperienza iniziata nel 1989, descritto nel manuale “Introduzione alla
notazione musicale braille. Una proposta per l’integrazione del bambino non vedente nella scuola  dell’obbligo” – Edizioni Volontè & Co. marchio Rugginenti. Ha orientato la propria ricerca allo studio ed al confronto tra il sistema visivo di scrittura musicale su pentagramma e il sistema tattile di notazione musicale braille ed alla individuazione di un percorso musicale semplice, progressivo e graduale comune ai due sistemi di scrittura per fornire agli insegnanti, ai  docenti di sostegno, agli assistenti scolastici ed anche ai genitori uno strumento utile alla educazione musicale dei bambini. Svolge l’attività come formatore del proprio metodo presso centri di formazione docenti riconosciuti M.I.U.R. in varie città italiane e anche all’estero. Si dedica alla ricerca attraverso sperimentazioni concrete per l’applicazione del proprio metodo musicale con bambini portatori di Bisogni Educativi Speciali di diversa natura. Dal 2007 collabora sia come formatore che come insegnante di musica con l’Accademia Musicale “G. Marziali” di Seveso (MB).